Servizi

Mercato Elettronico della P.A.

Banner300X200

www.acquistinretepa.it

Il Mercato Elettronico della PA (MEPA) è uno strumento di eProcurement pubblico, avviato nel 2000 e gestito da Consip S.p.A. per conto del Ministero Economia e Finanze, avente il fine di promuovere un nuovo modello per l’ottimizzazione degli approvvigionamenti pubblici.
In particolare, il MEPA è un mercato interamente virtuale in cui le Amministrazioni acquirenti ed i potenziali Fornitori si incontrano, negoziano e perfezionano on-line contratti di fornitura legalmente validi grazie all’utilizzo della firma digitale.
Sul MEPA, per valori inferiori alla soglia comunitaria, le PA possono cercare, confrontare ed acquisire i beni ed i servizi proposti dagli operatori “abilitati” a presentare i propri cataloghi sul sistema, nel rispetto di formati standard e secondo le regole e le condizioni definite da Consip per ciascun bando merceologico di abilitazione.
Gli acquisti della PA possono essere effettuati secondo 3 modalità:

• Ordine diretto (ODA): acquisto diretto da catalogo, in base alle offerte pubblicate dai fornitori;
• Richiesta di offerta (RdO): modalità di negoziazione grazie alla quale l’Amministrazione può richiedere ai fornitori offerte personalizzate sulla base di specifiche esigenze;
• Trattativa diretta: modalità di negoziazione, semplificata rispetto alla RDO, rivolta ad un unico operatore economico.

I vantaggi per gli Operatori Economici nell’utilizzo del MEPA
• utilizzo gratuito della piattaforma;
• utilizzo gratuito del servizio di fatturazione elettronica: le PMI abilitate al MEPA possono usufruire del servizio di fatturazione elettronica (e conservazione sostitutiva), anche per transazioni non effettuate nel MEPA;
ampliamento del mercato potenziale nell’ambito della PA, della visibilità della propria offerta e rafforzamento della presenza a livello territoriale;
diminuzione di tempi e costi di vendita derivante dalla riduzione dei costi di intermediazione e di gestione del processo di vendita
garanzia di maggior trasparenza nelle procedure di gara grazie anche ad una autoregolamentazione spontanea dell’offerta in cui “tutti vedono e si confrontano con tutti”;
aggiornamento della propria offerta: è sempre possibile modificare il proprio catalogo, aggiungere o togliere offerte, modificare prezzi e condizioni, ecc.

Cosa puoi vendere con il MEPA
Con il MePA puoi vendere beni, servizi e lavori, organizzati in Categorie di abilitazione riconducibili a tre bandi, che raccolgono un ampio numero di offerte.

Bando Beni
Il bando Beni è articolato in 87 Categorie di abilitazione afferenti ai seguenti settori merceologici:

• Forniture specifiche per la Sanità
• Ricerca, rilevazione scientifica e diagnostica
• Arredi, complementi ed Elettrodomestici
• Attrezzature e Segnaletica stradale
• Verde, vivaismo e produzioni agricole
• Prodotti alimentari e affini
• Informatica, Elettronica, Telecomunicazioni e Macchine per Ufficio
• Cancelleria, carta e consumabili
• Libri, Prodotti editoriali e multimediali
• Attrezzature Sportive, Musicali e Ricreative
• Fonti rinnovabili ed efficientamento energetico
• Tessuti, Indumenti (DPI e non), equipaggiamenti e attrezzature di Sicurezza / Difesa
• Prodotti Monouso, per Pulizie e per la Raccolta Rifiuti
• Materiali elettrici, da costruzione, ferramenta
• Macchinari, Soluzioni abitative e Strutture logistiche
• Attrezzature per il rilevamento e Mezzi di trasporto e parti di ricambio
• Carburanti, Combustibili, Lubrificanti e liquidi funzionali
• Prodotti Cimiteriali e Funebri

Bando Servizi
Il bando Servizi è articolato in 131 Categorie di abilitazione afferenti ai seguenti settori merceologici:

• Servizi di Ristorazione
• Servizi di Stampa e Grafica
• Servizi Audio, Foto, Video e Luci
• Servizi di Informazione, comunicazione e Marketing
• Gestione Eventi
• Servizi di Logistica (Traslochi, Facchinaggio, Movimentazione Merci, Magazzino, Gestione Archivi)
• Servizi di Vigilanza e Accoglienza
• Servizi postali
• Servizi per l’Information & Communication Technology
• Servizi di supporto specialistico
• Servizi di formazione
• Servizi per la gestione dell’energia
• Manutenzione e riparazione impianti
• Servizi di Valutazione della Conformità
• Servizi di Monitoraggio Ambientale e Sanitario
• Servizi di Assistenza, Manutenzione e Riparazione di beni e apparecchiature
• Pulizia degli immobili, disinfestazione e sanificazione impianti
• Pulizia delle strade e servizi invernali
• Verde, vivaismo e produzioni agricole
• Servizi di gestione rifiuti speciali
• Servizi di mobilità
• Servizi sociali
• Servizi bancari
• Servizi di riscossione
• Servizi Commerciali vari
• Servizi Cimiteriali e Funebri
• Servizi Professionali – Architettonici, di costruzione, ingegneria, ispezione e catasto stradale
• Servizi Professionali legali e normativi
• Servizi Professionali di Consulenza del Lavoro
• Servizi Professionali fiscali e tributari
• Servizi Professionali Attuariali
• Servizi Professionali di Revisione Legale
• Servizi Professionali relativi al Patrimonio Culturale e al Restauro Architettonico
• Servizi amministrativi per gli immobili
• Organizzazione Viaggi
• Servizi di Ricerca, Selezione e Somministrazione del Personale
• Servizi di Welfare
• Buoni Pasto
• Servizi Professionali – Progettazione, Verifica della progettazione, coordinamento della sicurezza e direzione dei lavori per opere di Ingegneria Civile e industriale
• Servizi Sanitari
• Servizi Professionali di Ingegneria Informatica e Telecomunicazioni
• Lavanderia

Bando Lavori
Il bando Lavori consente di offrire alle Pubbliche Amministrazioni l’esecuzione di lavori e la realizzazione di opere generali e specializzate

Opere Generali

• OG 1 Edifici civili e industriali
• OG 2 Restauro e manutenzione dei beni immobili sottoposti a tutela
• OG 3 Strade, autostrade, ponti, viadotti, ferrovie, metropolitane
• OG 4 Opere d’arte nel sottosuolo
• OG 5 Dighe
• OG 6 Acquedotti, gasdotti, oleodotti, opere di irrigazione e di evacuazione
• OG 7 Opere marittime e lavori di dragaggio
• OG 8 Opere fluviali, di difesa, di sistemazione idraulica e di bonifica
• OG 9 Impianti per la produzione di energia elettrica
• OG 10 Impianti per la trasformazione alta/media tensione e per la distribuzione di energia elettrica in corrente alternata e continua ed impianti di pubblica illuminazione
• OG 11 Impianti tecnologici
• OG 12 Opere ed impianti di bonifica e protezione ambientale
• OG 13 Opere di ingegneria naturalistica

Opere Specializzate

• OS 1 Lavori in terra
• OS 2-A Superfici decorate di beni immobili del patrimonio culturale e beni culturali mobili di interesse storico, artistico, archeologico ed etnoantropologico
• OS 2-B Beni culturali mobili di interesse archivistico e librario
• OS 3 Impianti idrico-sanitario, cucine, lavanderie
• OS 4 Impianti elettromeccanici trasportatori
• OS 5 Impianti pneumatici e antintrusione
• OS 6 Finiture di opere generali in materiali lignei, plastici, metallici e vetrosi
• OS 7 Finiture di opere generali di natura edile e tecnica
• OS 8 Opere di impermeabilizzazione
• OS 9 Impianti per la segnaletica luminosa e la sicurezza del traffico
• OS 10 Segnaletica stradale non luminosa
• OS 11 Apparecchiature strutturali speciali
• OS 12-A Barriere stradali di sicurezza
• OS 12-B Barriere paramassi, fermaneve e simili
• OS 13 Strutture prefabbricate in cemento armato
• OS 14 Impianti di smaltimento e recupero rifiuti
• OS 15 Pulizia di acque marine, lacustri, fluviali
• OS 16 Impianti per centrali produzione energia elettrica
• OS 17 Linee telefoniche ed impianti di telefonia
• OS 18-A Componenti strutturali in acciaio
• OS 18-B Componenti per facciate continue
• OS 19 Impianti di reti di telecomunicazione e di trasmissioni e trattamento
• OS 20-A Rilevamenti topografici
• OS 20-B Indagini geognostiche
• OS 21 Opere strutturali speciali
• OS 22 Impianti di potabilizzazione e depurazione
• OS 23 Demolizione di opere
• OS 24 Verde e arredo urbano
• OS 25 Scavi archeologici
• OS 26 Pavimentazioni e sovrastrutture speciali
• OS 27 Impianti per la trazione elettrica
• OS 28 Impianti termici e di condizionamento
• OS 29 Armamento ferroviario
• OS 30 Impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi
• OS 31 Impianti per la mobilità sospesa
• OS 32 Strutture in legno
• OS 33 Coperture speciali
• OS 34 Sistemi antirumore per infrastrutture di mobilità
• OS 35 Interventi a basso impatto ambientale

Chi può abilitarsi al MePA
Possono richiedere l’abilitazione al MePA tutti gli Operatori economici (imprese, liberi professionisti, alcuni tipi di consorzi e reti di impresa) che possono partecipare a procedure di affidamento dei contratti pubblici. Per ciascuno sono ammessi ad operare nel Mercato Elettronico diversi Legali Rappresentanti, qualora siano dotati dei necessari poteri.
Condizione necessaria per potersi abilitare è offrire un bene/servizio/lavoro riconducibile ad uno dei CPV indicati all’interno dei Capitolati tecnici (Beni e Servizi) o Capitolati d’oneri (Lavori) dei bandi pubblicati.

Cosa serve per abilitarsi al MEPA
Per abilitarsi al Mepa occorrono:

• firma digitale;
• casella di posta elettronica certificata;
• personal computer collegato a internet e dotato di un browser compatibile (utilizzare le versioni più recenti);
• programma software per la conversione in formato pdf dei file che compongono l’offerta.

Nel corso della procedura di abilitazione verranno richieste anche dichiarazioni relative al fatturato ma l’importo dichiarato non è comunque vincolante ai fini dell’abilitazione.
Nel caso in cui ad abilitarsi sia un’impresa dovranno inoltre essere fornite, tra le altre, informazioni relative ai dati di Iscrizione all’INPS, la Posizione Assicurativa Territoriale – P.A.T. e il CCNL del Settore (se applicabile).

Un aiuto concreto per le imprese: gli Sportelli in Rete
Per aiutare le imprese ad abilitarsi e ad utilizzare il MePA, Consip e Ascom Savigliano hanno attivato sul territorio uno Sportello al quale gli Operatori economici possono rivolgersi per ricevere spiegazioni sulle modalità di utilizzo del MEPA, presentare la domanda di abilitazione, caricare un catalogo (potrebbe essere utile pertanto portare con sé un catalogo cartaceo) ed essere assistiti, anche in seguito, per operare in tale mercato virtuale.

Associazione Commercianti Savigliano
Via Mabellini 2/1
12038 – Savigliano (CN)
0172.241211
info@ascomsavigliano.it

 

Rappresentanza sindacale

TUTELA SINDACALE

– Rappresentanza sindacale delle categorie del terziario con le amministrazioni pubbliche e nelle sedi istituzionali;
– Tutela dei diritti delle imprese associate nei rapporti con le pubbliche amministrazioni;
– Organizzazione riunioni di categoria.

Settore agenti e rappresentanti di commercio

SINDACATO SIARC

– Assistenza nella stipula dei mandati di agenzia;
– Iscrizione ai fondi di Previdenza, F.i.r.r. ENASARCO;
– Applicazione degli accordi economici collettivi;
– Assistenza durante lo scioglimento del mandato;
– Assistenza legale, contributiva e fiscale.

TUTELA SINDACALE

– Rappresentanza sindacale delle categorie del terziario con le amministrazioni pubbliche e nelle sedi istituzionali Organizzazione riunioni di categoria.

Settore legale e contrattuale

– Assistenza nella stipulazione di contratti (affitto e cessione d’azienda, locazione e trasferimenti immobiliari, costituzione di impresa familiare, ecc.).
– Calcolo aumenti e aggiornamenti Istat
– Servizio di scadenziario, comunicazioni e registrazione
– Consulenza in materia condominiale
– Ricerche normative e pareri in materia civile, commerciale, fallimentare, penale, e tributaria

Settore normativa privacy

– Analisi iniziale delle caratteristiche e necessità legata alla gestione dei dati personali, al comportamento corrente sul trattamento dei dati ed alla rete informatica o gestione dei supporti cartacei
– Elaborazione di un piano di intervento per l’adeguamento tecnico delle strutture informatiche e delle abitudini e prassi nel trattamento dei dati
– Valutazione sulla necessità della Notifica al Garante
– Stesura DPS (Documento Programmatico sulla Sicurezza)

Settore Fiscale

PER LE NUOVE IMPRESE

– Prima accoglienza per informazioni associative, illustrazione dei servizi forniti e convezioni;
– Orientamento per la definizione del progetto d’impresa,
– Assistenza alla costituzione;
– Volture aziende (cessioni, locazioni, subingressi);
– Supporto nella gestione aziendale
– Assistenza fiscale, contabile e del lavoro;
– Assistenza finanziaria;
– Assistenza amministrativa.

PER QUELLE IN ATTIVITA’

– Tenuta contabilità ordinaria, semplificata e regimi superminimi;
– Dichiarazioni annuali IVA;
– Dichiarazione dei redditi (ModellI: UnicoPF, UnicoSP, UnicoSC e 730);
– Redazione e bilancio CEE e Nota Integrativa;
– Calcolo, dichiarazioni e versamenti IMU, TASI
– Liquidazione periodiche IVA;
– Calcolo studi di settore e parametri;
– Analisi di bilancio e controllo di magazzino;
– Assistenza presso Agenzia Entrate;
– Compilazione modelli Intrastat;
– Predisposizione invio F24 online;
– Calcoli redditometro;
– Predisposizione e invio modello: black list, spesometro, elenco clienti e fornitori;
– Dichiarazioni d’intento;
– Assistenza tributaria, amministrativa e previdenziale;
– Concordati, Sanatorie;
– Ravvedimenti operosi;
– Accertamento con adesione;
– Impugnazione cartelle esattoriali;
– Redazione dei bilanci di società di capitali e cooperative;
– Assistenza per atti notarili di cessione d’azienda, nei trasferimenti di quote sociali e nella costituzione di società.

Settore contabilità

GESTIONE DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA

– Liquidazioni periodiche IVA;
– Modelli intrastat;
– Analisi di bilancio periodiche.

GESTIONE ADEMPIMENTI LEGATI ALLE DICHIARAZIONI ANNUALI E ALLA LIQUIDAZIONE DELLE RELATIVE IMPOSTE

– Dichiarazioni annuali I.V.A;
– Dichiarazione dei redditi (Modelli UnicoPF UniciSP e UnicoSC);
– Redazione e bilancio Cee e Nota Integrativa;
– Calcolo e dichiarazioni IMU e TASI;
– Dichiarazioni dei sostituti di imposta (Modelli 770).

GESTIONE ADEMPIMENTI PARTICOLARI O OCCASIONALI

– Assistenza previdenziale e domande di pensione ENASCO;
– Richiesta autorizzazioni assegni familiari;
– Versamenti Volontari;
– Richiesta invalidità civile ed handicap;
– Supplementi e ricostituzioni;
– Richiesta maternità obbligatoria e facoltativa;
– Assistenza tributaria, amministrativa e previdenziale;
– Concordati;
– Sanatorie;
– Ravvedimenti operosi;
– Compilazione di modelli/questionari statistici;
– Modelli intrastat.

 

Settore formazione
Settore credito e finanziamento

– Incentivi regionali per l’innovazione e la qualità gestionale L.R. 28/99
– Contributi ai nuovi imprenditori L.R. 22/97
– Mutui a tasso agevolato con ulteriore contributo Camera di Commercio di Cuneo
– Contributi in conto capitale per l’imprenditoria femminile L. 215/92

Settore normativa antiriciclaggio

– Aggiornamento sulle disposizioni normative
– Informazione ed assistenza sugli obblighi
– Predisposizione registri e modulistica

Settore igiene, ambiente, sicurezza

SERVIZIO IGIENE /H.A.C.C.P.

-Elaborazione del Piano Di Autocontrollo HACCP Reg. Ce 852/04.
-Verifica dei processi alimentari, di rintracciabilità, dei potenziali rischi e dei punti critici.
-Supporto nell’individuazione misure correttive.
Servizio di campionamento per alimenti e superfici fornito in convenzione con laboratorio accreditato.
-Consulenza in materia di normative igienico-sanitarie e adeguamenti legislativi regionali, nazionali ed europei.
-Consulenza in materia di etichettatura.
-Iscrizioni banca dati AGEA per operatori ortofrutticoli.

SERVIZIO AMBIENTE

Consulenza e adempimenti in materia di:
-MUD e dichiarazioni annuali rifiuti
-Registri carico/scarico rifiuti
-CONAI
-RAEE
-Albo Gestori Ambientali
-FGAS

SERVIZIO SICUREZZA

Consulenza in materia di tutela della sicurezza e salute sui luoghi di lavoro ( D.Lgs 81/08 e smi):
-Collaborazione alla Valutazione dei Rischi e realizzazione del relativo documento (DVR)
-Valutazioni tecniche ( Rumore, Vibrazioni, ATEX, etc…)
-Consulenza in materia di Prevenzione Incendi (DPR 151/2011)
Verifica impianti elettrici di messa a terra mediante ente certificato (DPR 462/2011)
-Servizio interno di sorveglianza sanitaria con nomina diretta Medico Competente

Settore paghe e lavoro

PAGHE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

– Assunzioni con agevolazioni contributive;
– CCNL: Terziario- Dirigenti Terziario –Turismo;
– Contrattazione integrativa aziendale;
– Collocamento ordinario e obbligatorio;
– Contratti a termine;
– Lavoro a tempo parziale;
– Tenuta dei libri obbligatori e registrazioni (libri paga e matricola);
– Versamento dei contributi a istituti previdenziali ed assistenziali;
– Pratiche per ottenere dagli istituti competenti prestazioni dovute ai dipendenti e per le quali è prevista l’erogazione tramite il datore di lavoro (assegno per il nucleo familiare, indennità di malattia, indennità si maternità, infortuni);
– Rilascio ai dipendenti dei certificati previsti dalla legge in materia di imposta e presentazione agli uffici finanziari delle previste denunce annuali (modello CUD, modello 770);
– Gestione Colf
– Informazioni relative ad enti ed uffici.

 

RELAZIONI SINDACALI

– Consulenza ed informazione sulla normativa in materia di diritto del lavoro e diritto sindacale;
– Trattazione e conciliazione stragiudiziale, anche presso gli uffici pubblici (D.P.L.), delle controversie di lavoro;
– Partecipazione e intervento diretto nella trattativa e definizione delle vertenze sindacali individuali e collettive (contrattazione integrativa aziendale, riduzione di personale, C.I.G.S, contratti di solidarietà, trasferimento – cessione – fusione d’azienda, collegio di conciliazione e arbitrato per i licenziamenti dei dirigenti e per le sanzioni disciplinari).

Settore nuove imprese

– Prima accoglienza per informazioni associative, illustrazione dei servizi forniti e convenzioni
– Orientamento per la definizione del progetto d’impresa
– Assistenza alla costituzione
– Volture di aziende (cessioni, locazioni, subingressi)
– Supporto nella gestione aziendale
– Assistenza fiscale, contabile e del lavoro
– Assistenza finanziaria
– Assistenza amministrativa

Trasparenza

Obblighi di pubblicità e trasparenza per i Contributi Pubblici

Legge n. 124/2017 Art. 1 c.125,127

OGGETTO DELL’OBBLIGO:

I soggetti interessati sono tenuti a pubblicare entro il 30 giugno di ogni anno gli importi e le informazioni relativi a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria, percepiti nell’esercizio finanziario precedente ed effettivamente erogate da tutte le pubbliche amministrazioni dello Stato e soggetti assimilati, (Agenzie delle Entrate, Regioni, Province e Comuni, Camera di Commercio, Associazioni).

Sono oggetto di obbligo di pubblicazione le erogazioni pubbliche di importo pari o superiore a 10.000 euro. Per il calcolo della soglia devono essere cumulate tutte le sovvenzioni incassate dal soggetto beneficiario nell’anno di riferimento.

 

MODALITÀ DI ASSOLVIMENTO DEGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA:
I soggetti interessati entro il 30 giugno di ogni anno pubblicano le informazioni relative alle sovvenzioni incassate nell’anno precedente. Non devono essere indicati gli importi contenuti nel decreto di concessione, bensì la quota-parte incassata nell’anno di riferimento, o se l’erogazione viene effettuata in un’unica soluzione, l’intero importo concesso.

Le modalità di assolvimento dell’obbligo di trasparenza variano in riferimento alla tipologia di soggetto obbligato:

  • gli enti non commerciali pubblicano le informazioni richieste nei propri siti internet o analoghi portali digitali;
  • le imprese commerciali pubblicano le informazioni richieste nelle note integrative del bilancio di esercizio e dell’eventuale bilancio consolidato. In tale caso, il termine per l’assolvimento dell’obbligo coincide con quello previsto per l’approvazione dei bilanci annuali;
  • le imprese commerciali comunque non tenute alla redazione della nota integrativa pubblicano le informazioni richieste sui propri siti internet, secondo modalità liberamente accessibili al pubblico o, in mancanza di un sito di proprietà, sul portale digitale delle associazioni di categoria di appartenenza.

 

INFORMAZIONI OGGETTO DI PUBBLICAZIONE:
Le informazioni da riportare riguardano:

1) denominazione e partita IVA (o codice fiscale) del beneficiario;
2) denominazione del soggetto erogante;
3) importo incassato;
4) elementi identificativi del contributo ricevuto – titolo del bando di concessione o del regime di aiuto.

 

SANZIONI
Nel caso di inadempimento degli obblighi di trasparenza è prevista:

  1. A) una sanzione pari all’1% degli importi ricevuti (comunque di importo non inferiore a 2.000 euro), con la sanzione accessoria dell’adempimento agli obblighi di pubblicazione;
  2. B) nel caso in cui entro 90 giorni dalla contestazione il soggetto obbligato assolva all’obbligo di trasparenza e al pagamento della sanzione, il contributo ricevuto deve essere restituito integralmente.

Le sanzioni sono irrogate dalle pubbliche amministrazioni che hanno concesso il beneficio.

 

Si comunica che in sede di conversione in legge del D.L. n. 52/2021, c.d. “Riaperture” è stato approvato un emendamento che proroga al 1° gennaio 2022 il termine di decorrenza delle sanzioni per l’anno 2021 relative all’inosservanza degli obblighi di trasparenza in ordine alle erogazioni pubbliche ricevute da Associazioni e imprese di cui all’art. 1, commi da 125 a 129 della Legge n. 124/2017.

Le aziende interessate dall’obbligo che non hanno un proprio sito internet e che non sono tenute alla redazione della nota integrativa (bilancio ordinario), possono richiedere alle associazioni di categoria la pubblicazione dei propri dati, inviando una mail a INFO@ASCOMSAVIGLIANO.IT

Di seguito si segnalano le imprese associate che, in ottemperanza agli obblighi sanciti dall’Art.1 comma 125 bis, Legge 124/2017, utilizzano il presente sito e hanno ricevuto, nel periodo in esame, sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti pubblici in denaro o in natura, non aventi carattere generale, dettagliate come segue:

 ELENCO AZIENDE

 

E’ possibile reperire i dati RNA/2020 * cliccando il seguente link: https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx inserendo il Codice Fiscale del soggetto in maiuscolo