DPCM 24 OTTOBRE 2020

coronavirusE’ stato firmato e sarà in vigore dal 26.10.2020 al 24.11.2020 il nuovo DPCM. Sempre da domani sarà in vigore inoltre l’ordinanza regionale del 23.10.2020 che istituisce il divieto di spostamento sul territorio piemontese dalle ore 23.00 alle ore 05.00, salve comprovate necessità.

Per comodità abbiamo predisposto il seguente riassunto sulle misure in vigore da domani 26 ottobre 2020.

DETTAGLIO

APERIWELFARE – Opportunità e vantaggi del Welfare assicurativo in era Covid

Per iscrizioni:

Clicca qui

wecare3_page-0001

DETTAGLIO

REGISTRO PRESENZE NELLA RISTORAZIONE

coronavirusSi ricorda che a seguito dell’ordinaza  Regione Piemnte 109 del 16.10.2020 e come ribadito dalla successiva ordinanza 111 del 20.10.2020 è fatto obbligo per i RISTORANTI di “integrare l’elenco dei soggetti con prenotazione con l’elenco dei soggetti che non hanno prenotato, mantenendolo per un periodo di 14 giorni”.  Considerando che l’ordinanza parla generalmente di RISTORANTI e non indica la tipologia di somministrazione, consigliamo a tutte le realtà che svolgono servizio di pranzo / cena  di predisporre unh registro per la suddetta registrazione. In alternativa abbiamo preparato un fac simile da far compilare a ogni tavolo scaricabile QUI.

 

DETTAGLIO

RILASCIO VISTO DI CONFORMITA’ SUPERBONUS 110%

Aggiungi corpo del testoASCOM Savigliano rilascia il visto di conformità per il Superbonus 110% mediante i propri intermediari abilitati.

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

DETTAGLIO

DPCM 18 OTTOBRE 2020 – Cosa cambia?

Con la pubblicazione in GU entra in vigore da oggi 19 Ottobre 2020 il DPCM licenziato nella serata di ieri. Ecco in pillole cosa cambia.

RESTRIZIONI ALLA MOBILITÀ

I sindaci potranno predisporre la chiusura dopo le ore 21.00 di vie e piazze dove si generano assembramenti consentendo l’accesso solo a chi deve raggiungere esercizi commerciali o abitazioni private

BAR E RISTORAZIONE

  • Tutte le attività di ristorazione (pub, ristoranti, bar, gelaterie, pasticcerie,ecc..) sono consentite dalle 5.00 alle 24.00 se il consumo avviene ai tavoli
  • Se il consumo non avviene ai tavoli è permessa la somministrazione solo fino alle ore 18.00
  • Consegna a domicilio consentito senza vincoli di orario
  • L’asporto è consentito sino a mezzanotte
  • Si potrà stare un massimo di 6 persone per tavolo
  • Obbligo per gli esercenti di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale, sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti ( Disponibile QUI un cartello da compilare e appendere)

STOP A SAGRE E FIERE

Sospensione di fiere e sagre locali ad esclusione delle manifestazioni fieristiche di livello nazionale e internazionale

CONGRESSI E CONVEGNI

Sono sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono

con modalità a distanza

 

PALESTRE E PISCINE

Le palestre e le piscine avranno una settimana di tempo per adeguare i protocolli di sicurezza

 

SALE BINGO e SCOMMESSE

Aperte fino alle 21.00

DETTAGLIO

NUOVA ORDINANZA IN PIEMONTE

coronavirusUnità di crisi attiva h24 fino al 31 gennaio.

Registro clienti obbligatorio per i ristoranti.

Dal 18 ottobre chiusura notturna delle attività commerciali, escluse le farmacie.

DETTAGLIO

DPCM 13 OTTOBRE 2020 – Precisazione per feste e partecipanti

Alla luce delle più recenti  interpretazioni del DPCM di ieri 13 ottobre, in vigore da oggi 14 ottobre, desideriamo precisare come a livello nazionale sembra interpretato il nebuloso Art. 1 comma 6 lettera n), ossia le feste con massimo 30 partecipanti.  Riportiamo pertanto integralmente la FAQ di Confcommercio nazionale, anch’esse in continua evoluzione in attesa di più specifiche indicazioni ministeriali.

Tutte le FAQ di Confcommercio nazionale sul DPCM del 13.10.2020 son reperibili QUI

DETTAGLIO

DPCM 13 OTTOBRE 2020 – COSA CAMBIA PER ESERCIZI COMMERCIALI E PUBBLICI ESERCIZI

coronavirusAlla luce del DPCM firmato questa mattina e in vigore da domani 14 ottobre le indicazioni sono:

ESERCIZI COMMERCIALI -Art.1 comma 6 lettera dd) –  Sostanzialmente non cambia nulla . Rimane obbligo di distanziamento di almeno 1 metro, ingresso contingentato e dilazionato. Per locali sotto i 40 mq un cliente per volta con massimo 2 operatori. Per quelli sopra i 40 mq accesso in base agli spazi differenziando ove possibile ingresso e uscita.

PUBBLICI ESERCIZI –  Art.1 comma 6 lettera ee) Chiusura obbligatoria alle ore 24.00. Dalle ore 21 divieto di servizio al banco o in piedi ( N.B. se il bancone è dotato di sedute distanziate queste possono essere considerate posti a sedere). Quindi dalle ore 21 alle ore 24 solo servizio al tavolo (seduti).  Si ricordano tutti gli obblighi per la ristorazione indicati nelle Linee Guida della Conferenza Stato Regione ( Reperibile QUI)

DETTAGLIO

APERIWELFARE – OPPORTUNITA’ DEL WELFARE ASSICURATIVO IN ERA COVID

wecare2-1

DETTAGLIO

PROROGA STATO DI EMERGENZA E OBBLIGO MASCHERINE

coronavirusIl Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID.

Il testo proroga, al 31 gennaio 2021, le disposizioni già in vigore che prevedono la possibilità per il governo di adottare misure volte a contenere e contrastare i rischi sanitari derivanti dalla diffusione del virus SARS-CoV-2.

Nelle more dell’adozione del primo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (dpcm) successivo all’introduzione delle nuove norme, e comunque fino al 15 ottobre 2020, viene prorogata la vigenza del dpcm del 7 settembre 2020.

Inoltre, si introduce l’obbligo di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, e si ampliano le circostanze che prevedono l’obbligo di indossarli.

DETTAGLIO
1 2 3 24