PROTESTI CAMBIARI AGGIORNATI AL 17/07/2017

protestDisponibili i protesti cambiari della Provincia di Cuneo tratti dall’Elenco Provinciale Protesti della C.C.I.A.A.

I dati pubblicati sono aggiornati alla data del 17/07/2017  sulla base del registro informatico tenuto presso la C.C.I.A.A. di Cuneo ai sensi degli Art.2 e 13 del Decreto n. 316 del 09/08/2000.

Per consultare gli elenchi cliccare sul link seguente:

PROTESTI – estrazione del 17072017

 

 

DETTAGLIO

Linee guida per la commercializzazione e la somministrazione dei funghi epigei spontanei

porcinoLa Direzione Sanità settore Prevenzione e Veterinaria della Regione Piemonte, il 31 maggio 2017 ha emanato le linea guida sulla raccolta, commercializzazione e somministrazione di funghi epigei freschi spontanei, secchi e conservati.

Nella stessa viene specificato come si deve procedere sia per la commercializzazione che per la somministrazione dei funghi.

DETTAGLIO

MEPA: PROCEDURA DI PRE ABILITAZIONE AI NUOVI BANDI DEL MERCATO ELETTRONICO IN SOSTITUZIONE DI QUELLI GIA’ ATTIVI

MEPA1E’ in corso una riorganizzazione ed estensione delle merceologie dei Bandi di Abilitazione al Mercato Elettronico relativi a Beni e Servizi, che ha l’obiettivo di semplificare la gestione delle offerte per le Imprese ed ampliare le possibilità di acquisto per le Pubbliche Amministrazioni.

Due nuovi Bandi, uno dedicato ai Beni, l’altro dedicato ai Servizi sostituiranno tutti i Bandi di Beni e Servizi attualmente attivi.

DETTAGLIO

ATTENZIONE:BOLLETTINI DI PAGAMENTO INGANNEVOLI

stop_truffePeriodicamente, spesso in occasione dell’iscrizione al Registro delle Imprese o nel periodo di versamento del diritto annuale, vengono spediti alle imprese dei bollettini di pagamento ingannevoli con diciture che possono far credere di essere inviati dalla Camera di Commercio o con frasi che richiamano l’obbligo di pagare quanto richiesto in quanto imprese iscritte alla Camera di Commercio.

In questi giorni molte aziende  hanno ricevuto per posta QUESTO bollettino : si tratta in realtà di una ingannevole proposta commerciale per essere iscritti al sito www.registrotelematicoimprese.it e nulla ha a che vedere con il Registro imprese della C.C.I.A.A.

 

 

DETTAGLIO

Le agevolazioni fiscali a sostegno della ricerca e innovazione per le imprese: industria 4.0

poloagrifoodSi terrà il 14 giugno 2017 alle ore 14.00 presso la sede del Polo AGRIFOOD, a Dronero in via G.B.Conte 19, il seminario gratuito dal titolo “Le agevolazioni fiscali a sostegno della ricerca e innovazione per le imprese: industria 4.0”. un incontro di aggiornamento e confronto sulle soluzioni operative per ottenere il massimo beneficio sugli investimenti aziendali in ottica INDUSTRIA 4.0 e sul potenziamento delle agevolazioni alla ricerca e sviluppo.
Le tematiche trattate sono di primaria importanza per le imprese che intendono mantenere ed accrescere il proprio posizionamento sul mercato, ottenendo un vantaggio competitivo nei confronti della concorrenza nazionale ed internazionale. Nessuna realtà potrà ritenersi esclusa da questo radicale processo di trasformazione, indipendentemente dalle dimensioni e dal settore di attività.
La partecipazione è gratuita previa iscrizione all’indirizzo eventi@poloagrifood.it.
Per maggiori dettagli scarica il programma.

DETTAGLIO

Abolizione dei voucher: le possibili alternative al vuoto normativo

voucherL’abrogazione dell’istituto del lavoro accessorio (c.d. buoni lavoro o voucher) ha privato le aziende di uno strumento molto utilizzato per far fronte all’andamento discontinuo della propria attività imprenditoriale.

Pertanto, in attesa del superamento del vuoto normativo conseguentemente venutosi a creare, è importante valutare quali strumenti residuano per gestire in maniera sicura, flessibile ed efficace i rapporti di lavoro contraddistinti da breve durata, discontinuità e, quindi, non facile programmabilità.

Pur nella considerazione delle diverse esigenze e prerogative che sono ricorrenti nei settori del Commercio e del Turismo, una valida risposta potrebbe derivare dall’utilizzo di quegli istituti legali e contrattuali maggiormente dotati di flessibilità, quali il contratto di lavoro intermittente (detto anche contratto a chiamata), il contratto di lavoro part-time ed il contratto per lavoro extra.

Gli uffici Ascom sono a disposizione delle aziende associate per ogni approfondimento degli aspetti legati a tali tipologie di rapporti di lavoro.

DETTAGLIO

FEDELTA’ AL LAVORO 2017

1050La premiazione della Fedeltà al lavoro e progresso economico è una manifestazione annuale che dal 1953 assegna un giusto riconoscimento a coloro che, con l’esempio di una vita dedicata al lavoro, hanno contribuito con impegno costante alla crescita dell’economia locale, nei diversi settori economici.

La Giunta della Camera di commercio ha approvato il bando 2017 per il concorso per l’assegnazione di 200 riconoscimenti per la premiazione della “Fedeltà al lavoro e progresso economico”.

DETTAGLIO

VIDEOSORVEGLIANZA: TRA PRIVACY ED AUTORIZZAZIONI

videocameraL’art. 4 della Legge 300/70 (Statuto del Lavoratori) pone il DIVIETO dell’uso di impianti audiovisivi e di altri apparecchi che abbiano la finalità di controllo a distanza dell’attività lavorativa, ad eccezione dei casi giustificati da esigenze organizzative, produttive o di sicurezza. Da settembre 2015 le finalità del controllo a distanza dell’attività lavorativa possono essere anche per “tutela e difesa del patrimonio aziendale”

In questi casi è possibile installare gli impianti in oggetto a condizione che vi sia un accordo preventivo con le Rappresentanze sindacali. Se ciò non è possibile, il Datore di Lavoro deve richiedere una specifica Autorizzazione alla Direzione Provinciale del Lavoro della provincia nella quale ha sede l’unità produttiva interessata all’installazione.
La Direzione Provinciale del Lavoro, al fine del rilascio della propria autorizzazione, potrà provvedere a svolgere un sopralluogo per verificare, in particolare, se l’angolo di ripresa delle telecamere sia o meno compatibile con il divieto sancito dall’art. 4 della legge n. 300/1970 ed eventualmente indicherà le prescrizioni da osservare.

Sono soggetti alla richiesta di Autorizzazione tutte le imprese che hanno un impianto di videosorveglianza con registrazione e/o visione delle immagini.

DETTAGLIO

RIDUZIONE DEI TERMINI PER LA DETRAZIONE DELL’ IVA

1353326836Il diritto alla detrazione dell’IVA sulle fatture d’acquisto, dal 24 aprile,  potrà essere esercitato non più fino all’invio della dichiarazione relativa al secondo anno successivo a quello in cui il diritto è sorto, ma fino al momento di invio del modello IVA relativo “all’anno in cui il diritto è sorto”.  Quindi, per esempio, mentre in precedenza l’IVA relativa ad una fattura  datata 2017 poteva essere detratta fino al termine di presentazione della dichiarazione IVA relativa all’anno 2019 (aprile 2020), con la modifica dell’art. 19, comma 1, DPR 633/72, l’ IVA relativa ad una fattura  datata  2017  potrà essere detratta soltanto entro il termine di presentazione della dichiarazione IVA dell’anno 2017 medesimo, ovvero 30 aprile 2018.

DETTAGLIO

COMPENSAZIONE CREDITI FISCALI, UNA STRETTA CHE AUMENTA I COSTI PER TUTTI

1353326836Dal 24 aprile i contribuenti che intendono compensare crediti tributari (IVA, IRES/IRPEF, IRAP, ecc..) hanno l’obbligo di richiedere l’apposizione del visto di conformità, non più per importi superiori ad Euro 15.000,00, ma per importi  superiori ad Euro 5.000,00 annui.  La nuova disposizione entra in vigore da subito e dunque con riferimento alle dichiarazioni che saranno spedite quest’anno (Modello Redditi ed IRAP 2017). Per il credito derivante dalla dichiarazione IVA se ne riparlerà a partire dalla dichiarazione IVA relativa all’anno 2017, modello IVA 2018 in scadenza il 30 aprile 2018.

Nuove e più stringenti regole si applicano anche per le modalità di invio del modello F24 oggetto di compensazione per i soggetti titolari di Partita IVA. Per questi contribuenti viene introdotto l’obbligo di utilizzo dei canali telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, per l’invio dei modelli di pagamento F24 che contengono compensazioni di crediti (IVA, Imposte sui redditi, IRAP, ecc..). Tale obbligo sussiste per qualsiasi somma oggetto di compensazione e questo indipendentemente dal fatto che l’imposta che si va a compensare sia o meno oggetto di visto di conformità. Per i titolari di Partita IVA, quindi,  non sarà più possibile, in caso di compensazioni, l’utilizzo dei canali home banking, ma occorrerà procedere all’invio, del modello di pagamento F24, tramite intermediario abilitato, oppure utilizzando i servizi F24 web o F24 online.

DETTAGLIO
1 2 3 9